CARPINETI

LA STORIA

Da generazioni la famiglia Carpineti tramanda il suo amore per la natura ed il suo legame per il territorio, in una terra di tradizione vinicola che custodisce ancora oggi il patrimonio della Roma imperiale.

E’ nel Comune di Cori, Paese incastonato tra i Monti Lepini, i Colli Albani e la Pianura Pontina, che maturano le prime vigne della famiglia, sapientemente accudite dall'esperienza dell'uomo e curate insieme alla biodiversità rurale.

Nel 1986 Marco Carpineti, in controtendenza rispetto alle pratiche produttive di allora, decise di osare e sognare, trasformando la piccola azienda agricola di famiglia in un’azienda dedicata esclusivamente alla coltura della vite e dell’olivo utilizzando metodi di agricoltura biologica e, negli ultimi anni, di agricoltura biodinamica.

LA CANTINA

La cantina è anche le persone che la vivono, la famiglia Carpineti, coloro che seguono le vigne e che ne accompagnano il ciclo vitale, contribuendo con sapere, passione e dedizione ad assicurare alla cantina solo le uve migliori da trasformare e affinare con cura e competenza.

Due diverse generazioni, padre e figli, lavorano oggi fianco a fianco, integrando le proprie competenze, per continuare a valorizzare il territorio e promuovere la ricerca dell’eccellenza del vino Laziale ed esaltare le sue grandi potenzialità.

La creazione di percorsi guidati in cantina e nelle tenute della famiglia, eventi dedicati e degustazioni con ricercati abbinamenti con le specialità della cucina tipica locale evidenziano la volontà crescente di apertura dell’Azienda agli ospiti, per far assaporare la filosofia aziendale e gustare tutto il bello ed il buono dell’Italia di cui sono promotori a livello locale e internazionale.

La passione autentica per la natura e il vino, la cura per l'ambiente, l’importanza del passato come una guida per il futuro fanno della “Marco Carpineti” un'azienda in grado di esprimere un concetto di agricoltura moderna e professionale, promotrice di qualità ed innovazione senza compromessi.

 

CORI

 

Lo sguardo scivola su distese di viti e ulivi, abbracciando tutta la pianura pontina fino al mare, dal Circeo alle porte di Roma. Tra i colori della pietra e della vegetazione emergono i contorni decisi di case fitte fitte, palpitanti di una vita laboriosa che da secoli pulsa imperterrita, seguendo il ritmo della terra e della storia. Racchiusa, ma non troppo, sobria ma viva, silenziosa ma operosa. Questa è Cori. Le sue radici si perdono in tempi remoti, riportandoci in narrazioni mitiche abitate da troiani, antichi greci, nobili guerrieri e creature mitologiche. Da circa trenta secoli l’uomo ha deciso di appartenere a questo territorio e lo ha abitato in modo costante, senza abbandonarlo in nessuna epoca. La storia antica ci parla di una città appartenente ai Priscii Latini e in seguito, dopo funeste e affascinanti vicende, alleata di Roma e al grande impero sopravvissuta e reinventata. È da questi tempi lontani che Cori è cinta da forti mura difensive dentro cui la storia è passata caparbia, lasciando intriganti tracce dietro di sé. Percorrendo i vicoli medievali si incontrano templi antichi che si innalzano maestosi e piccole chiese dove si nascondono insolenti testimonianze di rituali pagani. Colonne di antichi edifici si appoggiano e si fondono con case tutt’ora abitate, sorrette da millenari terrazzamenti a secco. Una viva stratificazione storica, un’opera in continua evoluzione, come un mosaico in divenire, è questo l’intimo Continuum temporale in cui Cori è immersa.

MARCO CARPINETI

Un'eccellente selezione fatta di passione e pazienza, di conoscenza ed amore per il territorio, di essenze e sapori inimitabili.

ROSSO
BIANCO
SPUMANTE
OLIO
GRAPPA

VISITA IL SITO UFFICIALE

SCOPRI IL PRODUTTORE

TRA CULTURA, NATURA E PASSIONE PER LE COSE BUONE

IL TUO PERCORSO "DI-VINO"