DONATO GIANGIROLAMI

LA STORIA

C'è un'azienda biologica che vive il suo vino fuori dal tempo. Nel raro microclima che offre la zona di Ninfa alle pendici dei monti Lepini, la famiglia Giangirolami coltiva uve e produce vino nel totale rispetto dell'ambiente.

Ci sono i profumi, c'è la tradizione e c'è l'impegno di una famiglia che dal 1956 lavora la terra pontina, dall'agro pontino ai monti lepini. Ed è attraverso un bicchiere di vino che il padre Donato e le sue figlie Federica, Laura e Chiara vogliono dare un assaggio della loro terra e della loro passione.

LA CANTINA

L'azienda si divide tra le campagne dell'agro pontino e le pendici dei monti Lepini. In località Borgo Montello/Le Ferriere (Latina) sono coltivati i vitigni a bacca rossa (Syrah, Petit Verdot, Merlot, Cabernet Sauvignon).

Qui si trova la Casa Rossa, il cuore produttivo ed amministrativo dell’azienda, dove arrivano le uve appena raccolte, pronte per essere lavorate in cantina.

In località Doganella di Ninfa (Cisterna di Latina) si coltivano invece i vitigni a bacca bianca (Malvasia Puntinata, Grechetto, Sauvignon, Viognier, Chardonnay) e alcuni a bacca rossa (Montepulciano e Nero Buono di Cori). Qui si trova invece la Casa Rosa, la sala degustazione per incontri, degustazioni e attività culturali di vario genere.

Perche’ Biologico?
“Facciamo un vino biologico perchè ci piace sapere che in un vino ci sia natura, lavoro, amore. E basta.”

 

SERMONETA - NINFA

NINFEO e le terre dell'antico ducato dei Caetani

 

Un susseguirsi di vicoli ciottolosi, i resti della mitologica città di Sulmo, la sagoma del Castello che si erge imponente sulle piccole piazze del paese. Sermoneta è tutto questo, un concentrato di storia che ha lasciato intatti, come in una fotografia, gli edifici e i reperti Medievali e rinascimentali al suo interno. Storie di cavalieri, di nobili famiglie, di alleanze e contrasti con il potere temporale e spirituale si materializzano nelle mura, nelle logge, nelle chiese di questo incantevole borgo, già abitato nei tempi del “Latium Vetus” e poi, seguendo le vicende dei vicini borghi medievali, accastellato intorno al X secolo. Dalla fine del XIII secolo sino al XVIII secolo, le vicende della città hanno seguito quelle della famiglia Caetani sopravvivendo al declino in epoca recente anche grazie agli sforzi della “Fondazione Roffredo Caetani”. La Fondazione ha preservato il paese rendendolo al contempo un punto di riferimento della cultura e del turismo non solo della provincia pontina ma dell’intera Regione. Ancora adesso, Sermoneta conserva il suo immenso patrimonio storico, artistico e culturale, dalle fessure della cinta muraria e dalla sua terrazza panoramica, lo sguardo si perde tra le colline circostanti, distese boschive e uliveti, mentre le sue torri e mura racchiudono il cuore vivo e pulsante di un luogo dove il tempo sembra essersi fermato come d’incanto.

DONATO GIANGIROLAMI

Un'eccellente selezione fatta di passione e pazienza, di conoscenza ed amore per il territorio, di essenze e sapori inimitabili.

ROSSO
BIANCO
SPUMANTE
OLIO
GRAPPA

VISITA IL SITO UFFICIALE

SCOPRI IL PRODUTTORE

TRA CULTURA, NATURA E PASSIONE PER LE COSE BUONE

IL TUO PERCORSO "DI-VINO"